SEGUI L’ONDA

estate-7-di-7-1024x683 SEGUI L'ONDA

Viaggiando tra le isole Canarie ho scoperto che i turisti che le frequentano appartengono principalmente a tre gruppi:

  • I “tipi da spiaggia” che frequentano i grandi resort tutto compreso e vivono sulle meravigliose spiagge di alcuni punti delle isole,
  • “gli esploratori” che si spostano godendosi gli impressionanti parchi vulcanici e le altre meraviglie, naturali o archeologiche, sparse sulle varie isole,
  • “gli sportivi” che sfruttano le notevoli possibilità di praticare, bike, mountain bike, tracking, paragliding, surf e windsurf.
estate-1-di-7-1024x683 SEGUI L'ONDA

Proprio i surfisti (con vela o senza) costituiscono una comunità a parte. Si concentrano sulla costa, nei punti dove il vento e le onde sono più impetuosi. Talvolta condividono le spiagge con “i vacanzieri” (in quanto sicuramente essere sbattuti dalle onde sugli scogli è meno piacevole che approdare su un morbido arenile), ma non frequentano i grandi centri turistici, ed i resort “tutto compreso”, in quanto non sono affatto interessati alle camere lussuose, alle piscine o ai sontuosi buffet (magari a questi ultimi lo sarebbero anche , in quanto le loro attività richiedono il dispendio di molte energie). Costituiscono un piacevole passatempo per i “vacanzieri” che si fermano ad osservarli da lontano.

estate-5-di-7-1024x683 SEGUI L'ONDA

Quando pensiamo al surf ci immaginiamo le famose altissime “yaws” delle Haway o della costa portoghese, ma in realtà bastano onde di un paio di metri per divertirsi.

I surfisti si concentrano in sitemazioni spartane, o vivono principalmente in furgoni che essi stessi attrezzano per poterci dormire e consumare i pasti. Il loro scopo è sfidare il mare, e soprattutto se stessi. Studiano le onde, annusano il vento, finché colgono il momento giusto, quando si lanciano sull’onda perfetta.

estate-3-di-7-1024x683 SEGUI L'ONDA

Li si può vedere muoversi in perfetta armonia con il mare ed il vento, ed è affascinante vederli volare con le loro vele sulle onde, compiendo salti, giravolte e volteggi con la massima leggerezza. Abbiamo trascorso alcune ore appostati sugli scogli, con il nostro teleobiettivo, cercando di cogliere l’attimo, il gesto atletico, o anche solo un gesto di libertà, di questi sportivi che vivono ogni istante al massimo delle loro energie, e sono forse state tra le ore più dense di emozioni della nostra esplorazione di questa manciata di vulcani sbucati in mezzo all’Atlantico.

estate-6-di-7-1024x683 SEGUI L'ONDA

Lascia un commento