Fotografi nel mondo

Più viaggi più conosci, più hai voglia di sapere

Una delle cose più belle della fotografia è che ti offere la scusa per chiacchierare con le persone che incontri. Non sempre lo scopo è quello dimettere a proprio agio un soggetto per fotografarlo. Talvolta se incontriamo altri fotografi ci scambiamo opinioni ed informazioni e questo è un importante arricchimento.

New York Central Park

2016-01150-1-1024x683 Fotografi nel mondo

Capodanno 2018 New York. Girovaghiamo per Central Park e ci imbattiamo in questo fotografo. All’inizio non ci osiamo, poi gli chiediamo: cosa fa? La risposta ci sorprende. Il fotografo ci spiega che sta realizzando una serie di immagini in grandissimo formato in alta risoluzione, componendo più scatti. Le fotografie in grandissimo formato negli Stati Uniti hanno un mercato molto ampio perché vengono utilizzate nell’arredamento. Mentre un tempo ci si accontentava di una risoluzione modesta, oggi è richiesta l’alta definizione. L’alternativa per realizzarle è l’utilizzo di ingombranti e costosissime fotocamere di grande formato oppure la composizione (come fa lui) di più scatti contigui.

2016-01148-598x1024 Fotografi nel mondo
2016-01155-595x1024 Fotografi nel mondo
2016-01144-683x1024 Fotografi nel mondo

Tutti professionisti in Birmania

Birmania 2018. Una nazione con la più alta concentrazione di fotografi al mondo. A ogni strada trovi ragazzi che si fanno foto e ridono. Una parvenza di libertà in una nazione regolata da un governo totalitario. Ma i loro sorrisi dicono molto, e se possono ci inseriscono nelle loro foto. Così su questo pontile abbiamo incontrato parecchie coppie di fotografi “professionisti” e chiunque poteva godere di uno scatto ela stampa immediata della foto. Un momento che rimarrà per sempre impresso e visibile da tutti.

2016-02471-1024x682 Fotografi nel mondo
2016-02569-683x1024 Fotografi nel mondo
2016-02476-1024x683 Fotografi nel mondo
2016-02572-1024x682 Fotografi nel mondo

Sabato 11-010-2020, nell’ambito della TPA abbiamo avuto l’onore di avere come master Gianluca Moretto. Gianluca è un nostro collega Angel di Iofotografo, ma si distacca notevolmente da tutti noi per la sua straordinaria capacità. In altre parole Gianluca è un vero Artista. Ci ha parlato della creatività e di come la stessa si alimenti con l’arte, e dell’ispirazione che si può trarre dai grandi classici del passato. (Ha chiarito molto bene che ispirarsi non significhi copiare). Gianluca ci ha mostrato alcuni lavori straordinari, sia nel campo del ritratto che del nudo, di una straordinaria eleganza e delicatezza. Questo artista poliedrico oltre ad avere una straordinaria sensibilità, che gli permette di cogliere gli aspetti più intimi della psiche dei suoi soggetti, rivelandone l’anima ed i pensieri più nascosti, ha un’abilità tecnica straordinaria ed una padronanza assoluta degli strumenti di post produzione, che gli permettono di moltiplicare esponenzialmente la potenza dei messaggi (già forti) contenuti negli scatti originali non elaborati (che ci ha mostrato). La cosa che più ha sconvolto i presenti è l’assoluta modestia, e quasi si può dire, il candore, con il quale presenta se stesso e le sue immagini. Non sembra rendersi conto della straordinarietà delle sue opere, che riescono a commuovere profondamente chi le osserva in modo immediato e quasi inspiegabile. Si percepisce immediatamente come le sue fotografie rispecchino l’animo sensibilissimo del suo autore.

https://www.instagram.com/moretto_gianluca

 

https://www.morettogianluca.com/

Al 4° Lab della Top Photo Accademy, il nostro Master Gianluca Moretto ci parla di creatività in fotografia

Pubblicato da IO Fotografo - Ivana Porta su Sabato 11 gennaio 2020

Gianluca Moretto alla Top Photo Accademy 2.0

Pubblicato da IO Fotografo - Ivana Porta su Sabato 11 gennaio 2020

PhotoTravelling-3-1-6-683x1024 Fotografi nel mondo

Domenica 12 gennaio 2020, una bellissima giornata. Al mattino partiamo da casa con il sole che sorge con riflessi stupendi sulla colina di Torino e la luna che dalla parte opposta scende sulle Alpi innevate e sopra un colore sfumato. Uno spettacolo per chi è fotografo. Ma purtroppo siamo di corsa e non possiamo fermarci, dobbiamo andare a un Workshop con Mimmo Basile. Fotografo specializzato in MODA, STILL LIFE, MATRIMONI.

In ogni caso noi siamo Angel e aiutiamo nei workshop di IoFotografo, la community creata da Ivana Porta e andiamo ad aiutare e scoprire.

Alle ore 9 puntualmente inizia il workshop. Mimmo Basile inizia a raccontare poco di se, e subito la platea è incantata dalla sua narrazione.

Non inizia a parlare di fotografia, di tecnica o dei suoi lavori o della fotografia in generale. Inizia a parlare delle motivazioni, delle ispirazioni, di cosa noi abbiamo immagazzinato nella nostra memoria durante la nostra vita, e come possiamo utilizzare queste informazioni nel momento dello scatto.

Ci parla delle motivazioni, le ispirazioni nella fotografia tratta dalla cultura, dai grandi pittori e scultori. Ci spiega come molti pittori e fotografi abbiano sempre tratto ispirazione dal passato dai grandi. Ispirazione, non copiato. Ci fa capire che se non hai una cultura a cui attingere, difficilmente puoi vedere la scena prima di scattare una foto, se non hai cultura non poi utilizzare solo l’immaginazione. Non mi aspettavo di trovare un reale motivatore, un ottimo relatore così preciso e colto.

Il tempo passa, e la classica pausa alle 11 viene dimenticata, e nessuno la sollecita. Niente caffè. Alle 13 con grande difficoltà lo si stacca dal microfono e nessuno vuole lasciarlo andare. Ha ancora qualcosa da raccontare, e quel qualcosa lo rimanda al pomeriggio. Trovare un fotografo che in modo semplice ti fa da motivatore non è facile, e racconta in un modo molto avvincente.

Aspettiamo Il pomeriggio con impazienza. Finalmente si parla di fotografia, ma qui ci sentiamo come alieni nel mondo della fotografia. Mostra uno still life di una bottiglia di vino, foto scattata con 3 flash spot light e poi ci dice: E CHE CI VUOLE?

Forse risponderei io: 35 anni di esperienza, ma forse 35 anni di sperimentazione.

Ecco, seguire un personaggio così è sempre uno stimolo per crescere, conoscere chi ti spingere a scoprire nuovi modi di fotografare, a sperimentare generi che non conosciamo. Perché? Perché nella vita non si sa mai, tutto può ritornare utile. Domani non sappiamo se qualcuno ci commissionerà un servizio sullo still-life o un reportage, essere pronti grazie alla nostra curiosità e alla nostra sperimentazione ci sarà utile in quel momento. Solo se abbiamo una cultura pregressa potremmo accettare quel lavoro in quanto ci sentiremo preparati.

In ogni caso. La semplicità con cui spiega è disarmante. Tutti sono incantati.

Wow, che esperienza, giornate così non sono facili da trovare, mentre oggi è una giornata di sole uguale a ieri.

 Qui il suo sito http://www.mimmobasilefotografo.com/home/ anche se non rispecchia in modo completo la completezza di questo maestro. Quindi non un fotografo ma una guida, un esempio da consultare e seguire.

Prove pratiche, con Mimmo Basile

Pubblicato da IO Fotografo - Ivana Porta su Domenica 12 gennaio 2020

Durante la TPA 2020

Alcuni momenti di shooting alla fine di una giornata molto intensa